Anno 2013, il via libera alla videosorveglianza in condominio

telecamere domeL’installazione di apparecchiature di videosorveglianza nei condomini diventa (grazie alla riforma sul condominio pubblicata in gazzetta ufficiale il 17 dicembre 2012) lecita, a seguito di delibera assembleare.

Le telecamere potranno essere installate su decisione dell’assemblea, con la maggioranza dei presenti e la metà del valore dello stabile.

La riforma introduce nel codice civile l’articolo 1122-ter dedicato agli impianti di videosorveglianza sulle parti comuni; l’amministratore di condominio, previa delibera assembleare, dovrà adottare tutte le cautele dettate dal provvedimento generale del Garante della privacy in materia di videosorveglianza (vi è una raccolta di informazioni a riguardo nella sezione posta a sinistra , "normative" ).

In via breve, gli adempimenti risultano essere molto semplificati rispetto agli impianti di videosorveglianza sui luoghi di lavoro: si è quindi finalmente risolta la lacuna legislativa che la giurisprudenza non riusciva a colmare in maniera univoca!

Ringraziamo gli organi del Garante ( "www.garanteprivacy.it" ) per aver segnalato più volte al parlamento tale disagio normativo, ottenendo un brillante risultato.

 

Sezione dedicata agli amministratori di condominio

 

Come ben sapete, finalmente, la legge 11 dicembre 2012, n. 220, “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17/12/2012 e le nuove norme entreranno in vigore il 18 giugno 2013. Questa legge in sostanza va a riscrivere gran parte della sezione di Codice Civile dedicata al condominio, dall’articolo 1118 al 1139, più le disposizioni di attuazione del Codice Civile (dall’articolo 61 al nuovo 71-quater) e alcune disposizioni sparse nelle leggi speciali.

Riportiamo in breve qui, la sezione inerente a questa riforma che tratta e delibera l’installazione di sistemi di videosorveglianza nelle parti comuni del condominio:

 

<<Art. 1122-ter. – (Impianti di videosorveglianza
sulle parti comuni). – Le deliberazioni
concernenti l’installazione sulle parti
comuni dell’edificio di impianti volti a consentire
la videosorveglianza su di esse sono
approvate dall’assemblea con la maggioranza
di cui al secondo comma dell’articolo 1136>>

 

Per agevolarne la divulgazione e consentire a tutti gli utenti, privati e non, una lettura esaustiva e completa, abbiamo reso pubblico il link dal quale scaricare il testo integrale della riforma (legge 11 dicembre 2012, n.220): qui.

Questo nuovo provvedimento legislativo apre la strada all’impiego dei sistemi di videosorveglianza in un segmento di mercato caratterizzato da una domanda di grande potenzialità, che non poteva trovare risposta in maniera definitiva anche da parte nostra, esclusivamente per la scarsa chiarezza della normativa vigente fino a questo momento.

Emiltronica Srl, in qualità di società di installatori, si propone ufficialmente dal 2013 alle amministrazioni condominiali di Bologna e provincia (ma anche per Ravenna, Modena, Ferrara) offrendo le soluzioni più adeguate, sia a livello tecnico che a livello estetico, per fornire ed installare impianti di telecamere di ultima generazione, idonei a questi scopi:

  • sicurezza delle persone (utile soprattutto alle donne, troppo spesso vittime di aggressioni e violenze proprio nelle parti comuni dei condomini in cui risiedono o lavorano);
  • sicurezza dei bambini, spesso abbandonati al gioco in solitudine, nelle aree predisposte dei super-condomini di città;
  • prevenzione micro-criminalità, rapine e furti, in particolare i furti nei piani dei garage semi-interrati condominiali (che sono spesso luoghi isolati acusticamente, poco illuminati e perciò potenzialmente pericolosi);
  • prevenzione vandalismo (inclusi i graffiti dei  ”writers” che a Bologna danneggiano quotidianamente l’estetica di molti edifici anche di interesse storico);
  • deterrente verso le attività illegali svolte da talune persone all’interno della propria abitazione (traffici di droga, prostituzione, lavoro nero) in quanto la clientela non può agire in anonimato;

 

Invitiamo tutti gli amministratori e i condomini che desiderano installare un impianto di videosorveglianza a contattarci, dopo il 6 gennaio 2013, al numero 051-711621 o attraverso la nostra pagina di contatto web.

 

Richiedi consulenza e soluzioni ad Emiltronica Srl.

Ritorna alla Homepage





Nuove tecnologie..lo sapevi che?

Lo sapevi che un sistema di videosorveglianza notturno ti permette di vedere sul monitor come se fosse pieno giorno, mentre chi è all'interno dell'area sorvegliata si trova completamente al buio?

Lo sapevi che è possibile vedere da remoto e a qualsiasi ora (ad esempio da casa propria o da qualsiasi punto del mondo tramite uno smartphone), le aree video sorvegliate del tuo locale o della tua abitazione?

Lo sapevi che è possibile registrare foto e filmati automaticamente quando un utente entra in una certa area video sorvegliata?

Lo sapevi che è possibile essere avvertiti (tramite SMS, e-mail o altro) quando un sistema di videosorveglianza rileva la presenza di un estraneo in una certa zona che tu hai definito ad "accesso riservato"?

Lo sapevi che è possibile far scattare allarmi, essere avvisati tramite SMS, e-mail, telefonate e addirittura far partire meccanismi elettrici, se il sistema di videosorveglianza rileva che del materiale sospetto è stato abbandonato da uno sconosciuto?

Lo sapevi che è possibile riconoscere e catalogare i volti delle persone con telecamere dotate di riconoscimento facciale, tracciando automaticamente gli orari di entrata ed uscita di persone da una certa zona?

Lo sapevi che un sistema di videosorveglianza evoluto è in grado di vedere e registrare una persona, seguirla mentre si sposta, zoomando automaticamente sul suo volto, in modo del tutto automatico ed autonomo, anche ad una distanza di più di 100 metri?

Lo sapevi che è possibile installare sistemi di videosorveglianza anche in luoghi aperti sprovvisti di corrente elettrica?

Le Normative

Esistono normative specifiche per utilizzare telecamere o sistemi di videosorveglianza. Se vuoi approfondire l'argomento, oltre alla nostra sezione nel menù a sinistra (normative), puoi trovare informazioni aggiornate qui.

Nei nostri impianti è sempre incluso il supporto per l'ottenimento dell'autorizzazione presso la Direzione Territoriale del Lavoro.

Attenzione: se nella vostra attività avete uno o più dipendenti, ottenere questa autorizzazione è un obbligo di legge.

Se intendi video sorvegliare una zona della tua azienda, lascia a noi esperti la valutazione delle circostanze, la disposizione delle telecamere e l'applicazione dei segnali obbligatori di legge, eviterai denunce, sanzioni e spiacevoli contestazioni.

Incentivi per aziende di Bologna

A tutte le imprese di Bologna: arrivano i nuovi contributi annuali per l'acquisto e l'installazione di sistemi di sicurezza.

Ricordatevi che le domande devono essere inviate esclusivamente in modalità telematica alla piattaforma Web-telemaco; potete richiedere il supporto al nostro studio di commercialisti, inviandone una richiesta scritta all'indirizzo: info@emiltronica.it

Qui di seguito - nei periodi in cui il bando incentivi è aperto - potete accedere al link ufficiale della Camera di Commercio di Bologna, che riporta tutte le informazioni su come usufruirne. Accedi da qui.

Richiedi un preventivo

E' gratuito. Su appuntamento, un nostro tecnico eseguirà una supervisione delle aree che volete video-sorvegliare.

Analizzerà la fattibilità del progetto, vi informerà sui potenziali impedimenti normativi e sui relativi costi.

Durante la visita, saprà orientarvi nel mondo della videosorveglianza per i locali, vi fornirà inoltre una panoramica dei prodotti e soluzioni già esistenti, applicandole in modo idoneo al Vostro locale o progettando una soluzione personalizzata con voi, senza costi aggiuntivi.